Farfalle con Gamberi e Zucchine

Ingredienti
400g di pasta farfalle
300g di gamberetti
5 zucchine
1 cipolla
1 spicchio d’aglio
rametto di rosmarino
olio extravergine d’oliva
zafferano
sale
pepe


Procedimento

1. Lavate accuratamente i gamberetti, sgusciarli e sbollentateli in acqua salata per 4 minuti. Se comprate dei gamberetti precotti, saltate questo passaggio.





2. In una padella riscaldate dell’olio, con l’aglio e il rosmarino. Quando sará un pó soffritto aggiungete i gamberetti, lasciar cuocere per 2/3 minuti, salate e pepate.




3. Lavate e tagliate le zucchine a rondelle piccole. In una padella fate soffriggere la cipolla, quando sará ben soffritta aggiugnete le zucchine e lasciate cuocere a fuoco alto. Dovranno essere belle croccanti.



4. In un recipiente unite i gamberetti e le zucchine e amalgamate bene.



5. Salate l’acqua di cottura dei gamberetti e cuocete la pasta. Verso fine cottura aggiungete dello zafferano. Scolate la pasta al dente e se volete raffreddatela sotto l’acqua.



5. Aggiungete la pasta nel recipiente con gamberi e zucchine, pepate, mettete l’olio extra vergine d’oliva e mescolate bene.




Consiglio
1. La preparazione di questo piatto è stata pensata come un piatto freddo, adatto per l’estate. Una volta cotti i gamberetti, li aggiungete nella padella con le zucchine (Giá cotte). Scolate la pasta molto al dente e l’aggiugnete ai gamberetti e ziucchine con un pód’acqua di cottua. Mettete dell’olio e fate saltare la pasta in padella per 2 minuti fino ad amalgamare tutti gli ingredienti.

1 commenti:

Aurore ha detto...

che bella ricetta complimenti, sembra davvero deliziosa, tornerò presto,
se vuoi fare un salto nella mia cucina
http://biscottirosaetralala.blogspot.com

24 giugno 2010 18:28

Posta un commento

"L’alta cucina non è una cosa per i pavidi, bisogna avere immaginazione, essere temerari, tentare anche l’impossibile e non permettere a nessuno di porvi dei limiti solo perché siete quello che siete, il vostro unico limite sia il vostro cuore. Quello che dico sempre è vero, chiunque può cucinare ma solo gli intrepidi possono diventare dei grandi." Gusteau