pizza al trancio

Ingredienti per una teglia di pizza (4 persone)
500g di farina
1 cubetto di lievito fresco
Sale q.b
Acqua tiepida q.b.
pizzico di zucchero
Olio extra vergina di oliva q.b
Salsa
Mozzarella
Origano

Procedimento

1. Sciogliere il lievito in mezza tazza di acqua tiepida con un pizzico di zucchero. Sul tavolo mettere la farina a fontana, aggiungere al centro il lievito scolto, il sale q.b., un po’ d’olio (4/5 cucchiai circa). Con le dita mescolare la farina, cercando di amalgamarla agli ingredienti, se necessario aggiungere dell’acqua tiepida o altro olio, mescolare finchè la pasta non prende consistenza. Dovrà risultare un impasto liscio e morbido, non deve essere troppo duro ne troppo ne troppo appiccicoso (nel caso aggiunge altra farina) Appena l’impasto risulta consistente, lavoralo sul tavolo, sbattendolo e schiacciandolo con le mani con un movimento dall’alto verso il basso. La pasta dovrà essere lavorata per 15 minuti finche non risulterà morbida ed elastica.

2. Mettere l’impasto in una terrina, coprire con un panno e lasciar livitare in un posto caldo per 2/3 ore

3. trascorso il tempo di lievitazione, con le mani stendere l’impasto in una teglia: mettere il panetto sulla teglia, aggiungere un cucchiaio d’olio e stendere con i palmi della mano (non matterello), cercando di fare un movimento verso lìesterno.

4. Dopo aver steso l’impasto aggiungere gli ingredienti: un fili d’olio, la salsa e la mozzarella tagliata a pezzettini (possibilmente con le mani e non con il coltello) ed origano.

5. Far cuocere a 220° per 20 minuti circa, finchè sotto non sarà ben dorata.


Consiglio

1. Di solito uso una tazza scarsa di acua tiepida, ma dovete regolarvi finchè l'impaso non diventa liscio, non dovrà essere troppo appiccicoso. Se l'impasto dovesse risultare duro, aggiungete pochissima acqua e lavoratelo per un bel pò.

2. la pizza la potrete condire a piacimento, potete aggiugnere anche dei pomodorini fresci.

3. Il lievito è quello fresco che si trova dei banchi frigo ai supermercati

1 commenti:

Alice4161 ha detto...

Buonissima...la pizza è sempre gradita!!

10 maggio 2010 09:26

Posta un commento

"L’alta cucina non è una cosa per i pavidi, bisogna avere immaginazione, essere temerari, tentare anche l’impossibile e non permettere a nessuno di porvi dei limiti solo perché siete quello che siete, il vostro unico limite sia il vostro cuore. Quello che dico sempre è vero, chiunque può cucinare ma solo gli intrepidi possono diventare dei grandi." Gusteau